Don Lumetti: breve biografia

1925

Adriano Lanfranco Lumetti nasce il 12 ottobre 1925 a Reggio Emilia.

Il 6 maggio 1948, riceve il sacramento dell’Ordine Sacro dal vescovo Beniamino Socche, avendo ottenuto la dispensa pontificia per non aver ancora compiuto i 24 anni.

1948

1978

Il 10 febbraio 1978 (vigilia della Festa della Madonna di Lourdes) inizia, con la prof.ssa Anna Rompon, la Casa della Carità a Sant’Agata di Rubiera, che nel tempo si catatterizzerà per l’ospitalità fornita a tossicodipendenti, alcolisti, malati mentali ed ex detenuti.

Il 12 maggio 1982 si costituisce formalmente, a sostegno della Casa della Carità, l’Associazione Nefesh, di cui diventa Presidente.

1982

1990

Nel novembre 1990 promuove e sostiene la nascita dell’Esagono Recording Studio s.r.l., in un immobile di proprietà dell’Associazione Nefesh, a Sant’Agata.

Il 21 febbraio 2000 ispira la costituzione della Cooperativa Sociale Nefesh, di cui diventa socio, come nuova organizzazione preposta alla gestione diretta della Casa della Carità. All’Associazione Nefesh, di cui continua ad essere Presidente, rimangono funzioni di gestione patrimoniale finalizzate al sostegno della Casa della Carità.

2000

2003

Il 31 maggio 2003, l’Associazione Nefesh viene trasformata in Fondazione Nefesh con l’ingresso, tra i consiglieri, del Sindaco del Comune di Rubiera. Don Lanfranco riveste la carica di Presidente.

Don Lumetti muore l’8 febbraio 2004 nella sua Casa della Carità di San Faustino di Rubiera.

2004

Il testamento spirituale di Don Lumetti

Don Lumetti ci ha lasciato a futura memoria un lascito spirituale di incommensurabile valore. Le sue parole sono il fulcro e il motore del nostro operato.

Don Lumetti ha scritto e pubblicato diverse opere, sia di carattere teologico che testimoniale della sua attività sociale e solidale diretta ai più umili.